Eventi e attività

In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sugli eventi e le attività promossa dal Centro Socioculturale "L'Airone" di Castenaso.

vestaimg 76925 O 28 1372 0 0 201bac294428df19ef1337e0b68e5a88Progetto Vesta: dalla parte di chi apre le porte

5 maggio 2021


Il progetto Vesta costruisce comunità inclusive e offre la possibilità a famiglie e singoli cittadini di attivarsi in prima persona per integrare i minori stranieri non accompagnati e i neomaggiorenni. Ideato e sviluppato dalla cooperativa Cidas, il progetto mette al servizio dei cittadini, che scelgono di mettersi in gioco e prendere parte in prima persona al sistema nazionale di accoglienza, uno Staff di professionisti.
Lo staff di Vesta è formato da operatori sociali, psicologi, consulenti legali, mediatori linguistici e culturali con un’esperienza pluriennale nel campo dell’accoglienza e dell’integrazione di migranti e rifugiati. Lo staff assicura un costante contatto con i partecipanti al progetto per offrire tutto il supporto necessario.
Per approfondire la conoscenza del progetto Vesta sono in programma un paio di incontri online sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Comune di Castenaso. 

Il primo incontro online di presentazione è programmato per mercoledì 5 maggio 2021 alle ore 18.30 con la partecipazione di Lauriana Sapienza - assessore a welfare di comunità e cultura del Comune di Castenaso; Annaviola Toller - coordinatrice servizio società e diritti, coop Cidas; Marina Misaghi Nejad - equipe vicinanza solidale, coop Cidas; Paola Cavalleri - Asp Città di Bologna; inoltre, la testimonianza di una famiglia che ha aderito al progetto.
“Il Comune di Castenaso ha aderito al progetto e intende farlo conoscere ai suoi cittadini” – commenta Lauriana Sapienza, assessore a welfare di comunità e cultura: “Si tratta di una nuova idea di cultura sociale, dove ciascuno di noi può partecipare in maniera attiva e innovativa. Chi è che include? Chi è che integra? Sono gli altri o siamo noi? Ciascuno di noi, infatti, può includere chi prima viene chiamato straniero, poi non più. Perché ha un nome, un cognome, una storia da raccontare, un vissuto che porta ricchezza, un pensiero che si mescola al nostro, una vita condivisa. Tutto questo è inclusione, integrazione, e ciascuno di noi può esserne protagonista. Occorre superare alcune paure e sciogliere i nodi legati all’immigrazione: accogliere i migranti è un dovere o un favore? Cosa vuol dire integrazione e fino a che punto bisogna integrarsi? Chi parte dalla propria terra e affronta un viaggio pericoloso alla ricerca di una vita migliore è una minaccia alla mia identità? Parliamone, e facciamolo insieme. Ciascuno di noi uscirà arricchito dal dialogo e chissà, magari, deciderà di accogliere uno di questi ragazzi e ragazze.”


Come funziona Vesta
Vesta è un progetto che vuole contribuire alla costruzione di comunità sempre più integrate, innovative e inclusive, si basa su un sito e su una piattaforma social.
Attraverso il portale www.progettovesta.com (tutti i collegamenti utili ad un maggiore approfondimento sono linkabili in fondo alla notizia ↓) si possono scegliere percorsi diversi, in base al tempo e alla disponibilità che i cittadini mettono a disposizione. Ci si candida in modo semplice e sempre accessibile, scegliendo il percorso più adatto tra:
• ACCOGLIENZA IN FAMIGLIA – si può ospitare nella propria casa un giovane rifugiato, accompagnandolo nel suo percorso di autonomia
• AFFIANCAMENTO FAMILIARE – si può dedicare qualche ora del proprio tempo libero per organizzare attività culturali, ludiche e ricreative insieme ai ragazzi che vivono in comunità, supportandoli nel loro percorso di integrazione
• TUTELA VOLONTARIA - se si hanno più di 25 anni, si può dare la propria disponibilità per assumere la tutela legale di un minore straniero solo sul territorio nazionale italiano
• AFFIDO – ci si può rendere disponibili per l’affido di minori stranieri non accompagnati e garantire a giovani giunti in Italia senza riferimenti adulti, di crescere in un ambiente che soddisfi le loro esigenze educative e affettive
L’importanza di non essere soli
Vesta dà alle famiglie e ai singoli la possibilità di attivarsi in prima persona e accogliere o affiancare un rifugiato nel suo percorso di autonomia.
A chi si candida, Vesta offre vicinanza, supporto qualificato e monitoraggio costante per vivere in serenità questa importante esperienza.
Vesta vuole essere anche un’ulteriore opportunità di accoglienza per le istituzioni territoriali, che possono così promuovere buone pratiche di integrazione fra i cittadini.
Intrecci di storie
Vesta si racconta attraverso le parole e i volti di chi l’accoglienza in famiglia l’ha vissuta in prima persona. Intrecci di storie è una raccolta di esperienze, sei brevi video immaginati insieme ai protagonisti per ripercorrere alcuni momenti della loro vita condivisa. Barbara, Ahmed, Mori, Annalisa, Alessandro sono solo alcuni di coloro che ci condurranno nelle loro case e nelle loro vite facendoci scoprire cosa significa aprire le porte della propria casa. Si scopriranno come le difficoltà si superano, come si acquisiscono e rafforzano nuove autonomie, come il rapporto rimane forte anche una volta finito il periodo di accoglienza.
I video sono disponibili sul sito www.progettovesta.com nella pagina dedicata al progetto Intrecci di storie.
Per maggiori dettagli è possibile scrivere all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oltre a consultare i link di seguito ↓

Link: www.progettovesta.com
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UCFmwtls1asbypfn1E89NrsA
pagina Facebook: www.facebook.com/progettovesta
Intrecci di storie - https://www.progettovesta.com/intrecci-di-storie/
Iscrizione alla newsletter del Progetto Vesta - https://www.progettovesta.com/iscriviti-alla-newsletter/

Cari Soci cari Amici,

Condividiamo con tutti Voi quanto possa mancarvi il Centro Sociale L’Airone, le varie attività, lo stare insieme a parlare di tanto
e di nulla quello che alla nostra età ci fa sentire VIVI.
D’altra parte anche a noi Volontari manca il dialogo e la presenza di TUTTI VOI, con cui scambiare chiacchiere e opinioni discussioni
e ricordare quello che non siamo più in grado di fare……….
Avrete sicuramente letto la notizia che evidenzia che i Centri Sociali Culturali sono come i bar ecc.ecc.;
questo significa che potrebbero essere svolte anche nei Centri attività di somministrazione di alimenti e bevande con la modalità di “asporto”.
Per NOI tali attività hanno un valore se e solo se associate e funzionali a promuovere e favorire momenti di socializzazione
e allo stare insieme che è la maggior vocazione per cui siamo nati.
A questo si aggiunga il momento delicato che stiamo vivendo, in primis per il rischio di contagio ancora molto elevato
per i nostri Soci e Volontari, ma anche il crollo delle entrate dovute alla protratta chiusura di quelle attività commerciali
e di ristorazione del nostro territorio che sulla vendita “campano” e fanno campare i dipendenti, e che vi invitiamo a sostenere con i vostri acquisti!
Perciò come associazione che gestisce il Centro Sociale L’Airone, per i motivi sopra esposti abbiamo deciso,
tutti insiemi, di non attivare questo tipo di attività e di riaprire nei modi e nei tempi che saranno previsti dalle normative,
e in accordo con il Comune dove siamo.
Siamo certi che comprenderete, anzi sosterrete questa nostra scelta.
Buona salute a tutti, nella speranza di rivederci presto al “CENTRO…”

0208e438 ddc8 41a2 b0bf 484e9cdb0be9I complimenti di ANCeSCAO Nazionale per l'importante iniziativa promossa dal Centro "L'Airone" di Castenaso (BO) a sostegno dei migranti bloccati a Lipa
 
Al campo di Lipa un aiuto da ANCeSCAO
Al Centro "L'Airone" di Castenaso (BO) la raccolta solidale di aiuti umanitari per soccorrere i migranti di Lipa.
Sono migliaia i migranti ancora oggi bloccati a Lipa (Bosnia-Erzegovina) in quel che rimane del campo profughi distrutto 
dall’incendio dello scorso 23 dicembre. Da allora lottano ogni giorno per sopravvivere alle condizioni disumane in cui si trovano, 
condividendo miseri spazi nei ripari di fortuna che sono riusciti a costruire con i resti degli accampamenti scampati alle fiamme.
Settimana dopo settimana la situazione si è sempre più aggravata e diverse organizzazioni sono al lavoro per sostenere i profughi intrappolati nel gelo balcanico, 
tra cui anche i volontari ANCeSCAO del Centro Sociale Ricreativo Culturale “L’Airone” di Castenaso (BO) 
che sabato 13 febbraio sono riusciti a recuperare grandi quantità di beni nell’ambito della raccolta solidale di aiuti umanitari da loro organizzata. 
L’iniziativa si è subito diffusa nell’intera comunità, che ha risposto con entusiasmo e partecipazione.
Tanta la soddisfazione anche per i volontari coordinati dalla Presidente Nives Zaccherini, 
orgogliosa del loro impegno e del grande spirito di solidarietà che da sempre contraddistingue l’Associazione sul territorio. 
 
 
https://www.ancescao.it/solidarieta/1177-ripresancescao-al-campo-di-lipa-un-aiuto-da-ancescao

RACCOLTA SOLIDALE DI AIUTI UMANITARI per le persone migranti bloccate in Bosnia-Erzegovina.
Con grande piacere  ringraziamo tutta la Comunità che ha raccolto il nostro appello rivolto a Comunità in grandissima difficoltà.
Ma come sempre il tutto è stato realizzato grazie all'impegno dei VOLONTARI  che come sempre ci sono.
Un ringraziamento all'Azienda MOP  per il grande aiuto fornitoci e grazie  a tutte quelle persone che hanno  diffuso l'iniziativa  che si è conclusa  con successo.
Tramite la nostra Amministrazione pubblica  sarà dato rilievo  a fine consegna  che ringraziamo anticipatamente.
Il Presidente 
Nives Zaccherini
 
 

RACCOLTA X PROFUGHI 13 2 2021 page 0001RACCOLTA SOLIDALE DI AIUTI UMANITARI
Per le persone migranti bloccate in Bosnia-Erzegovina
LUOGO DI CONFERIMENTO DEL MATERIALE per il Comune di Castenaso
nel rispetto di tutte le normative anti-COVID vigenti:
Centro Sociale l’Airone APS, via Marconi 14 – CASTENASO tel. 051 6049123
Sabato 13 Febbraio 2021
orario 9.00-12.00 e 14.30-18.30

Maggiori informazioni ...

giorno memoria 2021 pubblicare page 0001GIORNO DELLA MEMORIA
MERCOLEDI' 27 GENNAIO 2021

Ammiro chi ha fatto del verbo
resistere
carne, sudore, sangue
e ha dimostrato, senza grandi gesti
che é possibile vivere
e vivere in piedi
anche nei momenti peggiori.
Luis Sepùlveda

(…) la miseria che c'é qui é veramente
terribile, eppure alla sera tardi, quando il
giorno si è inabissato dentro di noi, mi
capita spesso di camminare di buon
passo lungo il filo spinato e allora dal
mio cuore si innalza sempre una voce e
questa voce dice: la vita é una cosa splendida e grande;
più tardi dovremo costruire
un mondo completamente nuovo(…)
Etty Hillesum

Il rapporto più malato e distorto che l'umanità conosca
é quello tra il carnefce e la vittima.
Di fronte a questa esperienza che “malvagiamente” accompagna il nostro cammino di uomini,
mi piace poter consegnare tre anticorpi:
il silenzio: come capacità di entrare e ascoltare la coscienza, come capacità
per ascoltare l’altro, come capacità di attivare il cambiamento, e la lucidità di
una valutazione critica;
la compassione: come capacità di chinarsi, di aspettare, di non giudicare, come capacità
di interrompere il dinamismo dell’effcienza, del risultato, per intravedere nella fragilità le
ricchezze e le potenzialità;
le lacrime: come capacità di sentirsi impregnati dal dolore, impotenti, ma
mai indifferenti, conniventi o omertosi, quelle lacrime che sgorgano da un
cuore “pietrifcato” ma non indurito, tenerissimo e delicatissimo.
Don Giancarlo Leonardi

La locandina ....

SCHEDA VOTAZIONE 2021 page 0001Cogliamo il momento per augurarvi e augurarci che il 2021
ci offra la possibilità per tornare ad incontrarci in allegria e sicurezza
ma nel frattempo visto il divieto di assembramento siamo a chiedervi
di compilare il questionario allegato e ritornarcelo debitamente compilato via mail,
consegnarlo all’Airone che siamo presenti alla mattina dalle ore 9 alle ore 11
(potrete anche rinnovare il tesseramento per l’anno 2021)
o semplicemente inserirlo nella buchetta della posta
che troverete sulla destra dell’ingresso principale di Via Marconi, 14.
Grazie e grazie e ancora tanta tanta salute per TUTTI
Il DIRETTIVO AIRONE APS

Il questionario ....

E' con dolore che ricordiamo il nostro iscritto Angelo Spiga
che nel giorno della nascita di Gesù ci ha LASCIATO.
Un grande grazie per il sostegno che ha sempre dato all'Airone.
CIAO ANGELO

Auguri del Sindaco Carlo Gubellini del Vice Sindaco Pier Francesco Prata

del Comandante P.M. Luca Tassoni  e dei Volontari dell'Airone

 

Locandina Festa umanità 2020Festa dell'umanità
L'umanità di un gesto per chi è più fragile
In attesa di poter vivere la prossima 10° Festa dell'umanità
a dicembre 2020 doniamo la nostra offerta per le famiglie
in difficoltà di Castenaso assistite da Caritas e Servizi sociali:
- con bonifico per "Festa umanità 2020" a Frazione Viva
c/o Bcc Felsinea: Iban IT36S0847236760000000105798 
- nelle cassette dei negozi e dei punti che collaborano
all'iniziativa
Collocazione delle Cassette di raccolta
FILIALE BCC CASTENASO
FILIALE BCC VILLANOVA
CIRCOLO LA STALLA
AIRONE
PARROCCHIA CASTENASO
MERCATO MERCOLEDI
MERCATO CONTADINO SABATO
FIORAIA e CONAD STELLINA
CONAD grande
COOP RENO
SIGMA
MOP
GAZZETTI
FAZIOLI OREFICERIA
FARMACIA STELLINA
FARMACIA CASTENASO NASICA
FARMACIA VILLANOVA
BAR TABACCHERIA CENTRALE
PASTICCERIA DINO
PRO LOCO
CENTRO MEDICO GALILEI
MARZADURI
PUBBLICA ASSISTENZA
PARROCCHIA
PARROCCHIA VILLANOVA

Maggiori informazioni ....

Che fare?
Il Centro sociale culturale l’AIRONE APS è nuovamente chiuso.
Sulle porte in bella vista, gli articoli del DPCM che ne spiegano le ragioni.
“Per chi non è più tanto giovane, l’Airone, dice Mario, il barista storico del
Centro, è una piacevole abitudine, direi quasi un appuntamento giornaliero con la
tazzina di caffè, i quotidiani, quattro chiacchiere ai tavolini, le mascherine e le
distanze di sicurezza.”
“Si perché, interviene Maria, dopo la riapertura, qui mi sono sentita al sicuro,
protetta, come in casa.”
E Daniela, che considera il centro la sua seconda casa, così riassume il significato
dell’Airone, “amicizia, convivialità, incontro, in una parola il luogo in cui il
volontariato prende le forme dei volti e della mani, che si impegnano, insieme, e
trovano nel loro intrecciarsi, il senso di una vita che sa fare posto anche all’altro”.
Hai ragione conferma Adriana.
Ma ancora una volta le porte chiuse ci parlano di solitudine, paure, silenzi
insopportabili. Un centro senza vita non ha le risorse necessarie al suo
mantenimento e corre il rischio di mettere giù le serrande, per sempre
Solo uno sforzo collettivo e il contributo di tutti, potranno impedire che questo
accada.
Possiamo fare una erogazione al seguente IBAN
IT87I0847236761000000082382
indicando come causale: erogazione pro Centro L’Airone APS
RICORDARSI in fase di dichiarazione dei redditi di devolvere il
5X1000 al C.F. 91244100375
GRAZIE
le somme titolo di erogazione liberale per le iniziative istituzionali
dell’associazione godono di una detrazione pari al 30% dalle imposte dei redditi ai
sensi dell’art. 83 comma 1 D.Lgs. 117/17 oppure alternativamente di una
deducibilità dal reddito complessivo netto ai sensi dell’art. 83 comma 2 D.Lgs.
117/17.

Il volantino ...

In questo particolare periodo causato dalla pandemia covid,
in totale sicurezza e rispettando le necessarie precauzioni governative indicate,
abbiamo accompagnato i nostri soci in viaggio dal mese di settembre:
Soggiorno a Senigallia
Fine settimana in Valtellina e Trenino del Bernina
Giornata a Piacenza e Castello di Vigoleno
Giornate serene e meravigliose!

20200922 063158 COLLAGE20201005 074146 COLLAGE20201005 074808 COLLAGE20201008 104630 COLLAGE20201008 105949 COLLAGE

Spett page 0001CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA
I Soci del Centro Sociale Culturale l’Airone APS di Castenaso ,
sono convocati in assemblea ordinaria presso il Centro Sociale Culturale L'AIRONE APS
Via Marconi, 14 Castenaso

ORDINE DEL GIORNO

1) Bilancio di Consuntivo anno 2019

Relazione del Comitato di Gestione
2) Bilancio di previsione anno 2020
Varie ed eventuali
L’Assemblea si svolgerà
TERZA CONVOCAZIONE alle ore 10,00 del giorno Martedì 20 Ottobre 2020
Si prega di essere puntuali e numerosi.
Si ricorda che le Assemblee Ordinarie sono due per anno
Il Presidente
Zaccherini Nives

Ulteriori informazioni ...

Il 24 giugno abbiamo incontrato i nostri amici a cui il Sindaco ha risposto alle domande
poste relativamente alla situazione COVID 19 a Castenaso.
Sono intervenuti anche altri Attori che sul Territorio hanno lavorato per Tutti
rispondendo a tutte le domande poste.
Ci teniamo a ringraziare TUTTI per l’iniziativa a cui sono state date grandi risposte.
GRAZIE

 WTR13501 WTR23505 WTR33507 WTR43514 WTR53523

GRUPPO DI CAMMINO A CASTENASO Copia page 0001GRUPPO DI CAMMINO A CASTENASO
DATTI UNA MOSSA !
Riprendono le camminate dedicate agli “Over 60” con le seguenti modalità:

Ogni martedì mesi di GIUGNO e LUGLIO
Ritrovo davanti al Centro Sociale L’Airone, via Marconi 14 Castenaso
Gruppo A ore 8,00
Gruppo B ore 20,00

Ogni mercoledì mesi di GIUGNO e LUGLIO
Ritrovo davanti alla Gelateria Muvin, via Golinelli 1 a Villanova
Unico Gruppo ore 20,00

PER INFORMAZIONI: FRANCO FILIPPINI CELL. 3357794930

DA SETTEMBRE A DICEMBRE TUTTI I MARTEDI’ ORE 10,00

Ulteriori informazioni ....

“Maggio viene ardito e bello con un garofano all’occhiello con tante bandiere nel cielo d’oro per la festa del lavoro” (Gianni Rodari).

Tra lockdown, cassa integrazione e smart working, questo primo maggio in tempo di Coronavirus sarà davvero atipico ma ancora più significativo.

Si riflette sempre sull’importanza di trovare un’occupazione dignitosa che non sia solo un modo per guadagnarsi lo stipendio e mantenere se stessi e la propria famiglia, ma anche un modo per sentirsi utili, apprezzati e soddisfatti. Il mondo del lavoro cambia ma le necessità di chi cerca lavoro rimangono le stesse.

Lo voglio ricordare nella speranza che il lavoro possa ripartire a tutti i livelli e rivolgo un pensiero particolare a chi difende il posto di lavoro, a chi lo cerca, a chi lo ha perso, a chi da precario esige diritti perché il lavoro è dignità.

Ho citato una frase di Gianni Rodari sulla giornata di domani perchè in questi giorni abbiamo lanciato un piccolo concorso letterario che prende spunto dal suo centesimo anniversario. In questo tempo strano e sospeso il concorso invita tutti, grandi e piccoli, a scrivere un racconto, un pensiero o una filastrocca inviandoli all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La nostra fantasia non ha limiti e può sempre uscire … lasciate andare l’immaginazione, la creatività e la vena fantastica fuori dalle mura domestiche.

Potete parlare di voi, delle vostre emozioni e del vostro modo di vedere il mondo in questo periodo così particolare poi raccoglieremo tutto in un libro, un diario della nostra bella Comunità, e quando tutto sarà finito festeggeremo insieme premiando i vincitori in un momento che sarà memorabile.

Un augurio sentito e pieno di speranza anche al nostro Centro “Airone” che proprio domani festeggerà il suo quindicesimo compleanno. Una realtà importante e indispensabile di Castenaso che in questi 15 anni ha saputo mettere in piedi una rete straordinaria, gestita e autofinanziata interamente dai soci che prestano la loro opera volontariamente e gratuitamente ed aperta a tutti con la finalità di realizzare un luogo di incontro e di iniziative di carattere ricreativo, sociale e culturale per l'intera cittadinanza e in particolar modo per le persone anziane.

Come sapete il Centro è chiuso dall’8 marzo (altro giorno significativo) e questo compleanno non potrà essere festeggiato con la consueta vivacità ma con la speranza di poter ripartire con lo spirito e lo slancio di sempre.

Carlo Gubellini 

Care/i Iscritte/i del Centro Sociale l'Airone aps
Quest'anno per effetto del Covid 19
che purtroppo non si decide ad andarsene e si accanisce
sulla nostra generazione non ci è consentito festeggiare
la festa del primo maggio "Festa del Lavoro" che coincide con il
Compleanno del Centro Sociale Culturale L'Airone.
Mi dispiace non poter condividere fisicamente questa giornata
che ci ha sempre visto molto uniti e con tavoli conviviali molto allegri.
Teniamo duro restiamo a casa Vi prometto che ci rivedremo tutti appena possibile
per condividere comunque il fatto di esserci più forti e combattivi di prima.
Abbiate cura di Voi restate in casa .....recupereremo
Grazie a tutti e Tanta Tanta SALUTE
Il Presidente con tutti i Volontari del Centro Sociale Culturale L'Airone APS

Centro affiliato

logo trasp 150.fw

Seguici su Facebook

facebook 150

Questo sito utilizza la tecnologia dei cookies e tecnologie simili. Proseguendo con la navigazione ne accetti l'utilizzo. Cosa sono i cookies?